Tutti i contenuti
Quesiti04/07/2024

Diritto al rimborso del credito Iva

domandadomanda

Buonasera.

La società Alfa svolge le seguenti attività:

• codice Ateco 46.73.40 Commercio all’ingrosso di carta da parati, colori e vernici (attività primaria);

• codice Ateco 63.11.11 Elaborazione elettronica di dati contabili (attività secondaria).

Considerato che:

- è proprietaria di fabbricato commerciale attualmente in corso di costruzione, accatastato come F3 da destinare a sede dell’attività principale una volta ultimato;

- il terreno oggetto di costruzione del fabbricato è gravato da obblighi e oneri nei confronti del Comune in cui è sito in quanto, lo stesso, rientra nel piano di insediamenti produttivi e, quindi, vi è l’obbligo, da parte della società di costruire un fabbricato ad uso commerciale – produttivo nell’area PIP. Tale obbligo è riportato anche nell'atto costitutivo della società;

- la società ha presentato istanza per il rimborso del credito IVA per i lavori di costruzione dell’immobile ai sensi dell’art. 30, comma 3, lett. c), D.P.R. n. 633/1972 “acquisti e importazioni di beni ammortizzabili”, in relazione ai costi sostenuti negli anni 2021-2022-2023;

- sotto il profilo civilistico il detto fabbricato è stato legittimamente iscritto tra le immobilizzazioni alla voce B.II.1 dello Stato Patrimoniale (terreni e fabbricati) e nel registro dei beni ammortizzabili tra gli immobili in corso di realizzazione che saranno oggetto di ammortamento non appena sarà ultimato, con la conseguenza che lo stesso non costituisce un bene merce;

- la società ha superato con profitto il test di operatività.

Tutto ciò premesso

si richiede se la società abbia o meno diritto a vedersi riconosciuto il rimborso del credito iva maturato.

Grazie.

Per continuare la lettura...
Sei già registrato? Accedi
Tool Applicativi 20/07/2024
Mod. REDDITI PF 2024 e visto di conformità - Check List
Il tool agevola la compilazione del prospetto per certificare l'effettuazione dei controlli finalizzati al rilascio del visto di conformità sul Mod. REDDITI PF 2024 (persone fisiche), che andrà conservato a cura del professionista abilitato.
Videoconferenze Master 08/10/2024
Le nuove regole antiriciclaggio per i professionisti
Videocorso del: 16 ottobre 2023 alle 10.00 - 13.00 (Durata 3 hh) Cod. Accreditato ODCEC Patti (Me) - (crediti n 2) Solo partecipazione Live VALIDI ANCHE COME MATERIE CARATTERIZZANTI COME REVISORE Relatori: Luciano De Angelis Istruzioni per la visione della Videoconferenza: Il giorno stesso della Videoconferenza, 2h e 1h prima dell'inizio programmato verrà inviata e-mail contenente il link per la visione della diretta, servirà premere il bottone blu "partecipa al webinar" (nell'e-mail) qualche minuto prima dell'inizio.
Videoconferenze Master 25/09/2024
Concordato preventivo biennale - Analisi delle caratteristiche e quando conviene accettare la proposta
Videocorso del: 25 Settembre 2024 alle 10.00 - 12.00 (Durata 2 hh) Cod. 223114 Accreditato ODCEC Patti (Me) - (crediti n 2) Solo partecipazione Live Relatori: Dott. Ernesto Gatto Istruzioni per la visione della Videoconferenza: Il giorno stesso della Videoconferenza, 2h e 1h prima dell'inizio programmato verrà inviata e-mail contenente il link per la visione della diretta, servirà premere il bottone blu "partecipa al webinar" (nell'e-mail) qualche minuto prima dell'inizio.
Notizie Flash 23/07/2024
Guida aggiornata sull’Incentivo "Nuova Sabatini" per le PMI
Il MiMit, con l'emanazione della Circolare n. 1115 del 22/07/2024 ha aggiornato la precedente Circolare n. 410823 del 6/12/2022, che forniva chiarimenti per l'invio delle istanze per l'agevolazione cd. "Nuova Sabatini", disciplinato dal DM 22/04/2022.
Fisco passo per passo 23/07/2024
Comunità energetiche rinnovabili: trattamento fiscale degli incentivi del GSE
Nella RM 37/E/2024 l'Agenzia delle Entrate ha analizzato il trattamento fiscale degli incentivi erogati dal Gse (Gestore dei servizi elettronici) e restituiti da una Cer (Comunità energetica rinnovabile) ai propri associati che hanno concorso all'autoconsumo di energia deve essere valutato in base alla natura del soggetto che riceve le somme. Sulla questione si richiama la disciplina transitoria prevista dall'articolo 42-bis del Dl 162/2019 che ha previsto la possibilità di sperimentare l’autoconsumo collettivo da fonti rinnovabili e di Comunità energetiche rinnovabili.
Fisco passo per passo 23/07/2024
MLS - definiti gli importi delle indennità di fermo pesca 2023
Con DD n. 1733 del 12/07/2024 del Ministero del Lavoro è stata disposta l’autorizzazione alla corresponsione dell’indennità giornaliera onnicomprensiva, pari a 30 euro, in caso di sospensione dal lavoro, in favore dei lavoratori dipendenti da imprese adibite alla pesca marittima, compresi i soci lavoratori delle cooperative della piccola pesca, di cui alla L. 250/58. Si ricorda che l’art. 1 comma 326 della L. 197/2022 (legge di bilancio 2023) ha rifinanziato con 30 milioni di euro – a valere sul Fondo sociale per occupazione e formazione – l’indennità di 30 euro per fermo pesca obbligatorio e non obbligatorio per il 2023.
Fisco passo per passo 23/07/2024
Pronti i codici tributo per versamento somme dovute per decadenza dalle agevolazioni per nuove attività nelle ZES
Con la RM 38/E/2024 l'Agenzia delle Entrate ha stituito il codice tributo per versare tramite F24 le somme dovute per decadenza dalle agevolazioni fiscali a favore delle imprese che avviano una nuova attività economica nelle Zone economiche speciali (ZES). L’art. 1 commi da 173 a 176 della L. 178/2020 ha introdotto misure sulle agevolazioni fiscali a favore delle imprese che intraprendono, entro il 31 dicembre 2023 (art. 22 comma 4 del DL 124/2023), una nuova iniziativa economica nelle ZES, istituite ai sensi del DL 91/2017, consistenti in una riduzione del 50 dell’imposta sul reddito derivante dallo svolgimento dell’attività nella zona, prevedendo, tra l’altro, le cause che ne determinano la decadenza, nonché l’obbligo di restituzione dell’agevolazione della quale hanno già beneficiato.
Fisco passo per passo 23/07/2024
Mimit, finanziati ulteriori 10 progetti pilota proposti da soggetti responsabili di Patti territoriali
Sono state finanziate, con decreto direttoriale della Direzione per gli incentivi alle imprese del Ministero delle Imprese e del Made in Italy guidato dal ministro Adolfo Urso, ulteriori tre progettualità nell’ambito del Bando per la realizzazione di progetti pilota proposti dai soggetti responsabili di Patti Territoriali (art. 28 del decreto-legge 30 aprile 2019, n. 34). Si tratta dei progetti pilota Padova Next Generation della Provincia di Padova (Veneto), Sistema Etruria di Patto Duemila s.c.a.r.l.
Fisco passo per passo 23/07/2024
INPS - stabilite le prestazioni di malattia e maternità 2024 per i piccoli coloni
Con la circolare 83 del 22/07/2024 l'INPS ha comunicato gli importi giornalieri sulla base dei quali dovranno determinarsi, per il 2024, le prestazioni economiche di malattia, di maternità/paternità e di tubercolosi per i piccoli coloni e i compartecipanti familiari, con l’eccezione, per la prestazione di tubercolosi, delle ipotesi in cui, in ragione della normativa vigente, esse debbano essere erogate in misura fissa sulla base degli importi di cui alla circolare n. 3/2024. L’Istituto evidenzia che con la precedente circolare n. 81/2024 sono state comunicate le retribuzioni medie giornaliere valide per i piccoli coloni e i compartecipanti familiari ai fini dei versamenti dei contributi integrativi volontari per l’anno 2024, determinate con il DM 21 maggio 2024 del Direttore generale per le politiche previdenziali e assicurative del Ministero del Lavoro.
Notizie Flash 23/07/2024
Mimit, iniziative imprenditoriali nell’area di crisi di Caivano: lo sportello per le agevolazioni aprirà il 23 luglio
Il Ministero delle Imprese e del Made in Italy, guidato dal ministro Adolfo Urso, ha stabilito con avviso pubblico i termini per la presentazione delle domande di agevolazione inerenti al rilancio delle attività imprenditoriali dell’area di crisi industriale del territorio di Caivano. L’avviso fa seguito alla stipula, lo scorso 10 maggio, dell’Accordo di programma tra il Mimit, la Regione Campania e il Comune di Caivano.
Fisco passo per passo 23/07/2024
ZES unica Mezzogiorno - Al 17,667 la percentuale di fruizione del credito d’imposta
Con il Provv. n. 305765 del 22/07/2024, l’Agenzia delle Entrate ha fissato al 17,6668 la percentuale effettivamente fruibile del credito d’imposta per investimenti nella ZES unica Mezzogiorno. L’art. 16 del DL 124/2023 convertito ha previsto il citato credito per le imprese che effettuano investimenti dal 1 gennaio al 15 novembre 2024, relativi all’acquisizione di beni strumentali destinati a strutture produttive ubicate nella ZES unica.
Fisco passo per passo 23/07/2024
Pronti i codici tributo per il versamento della sostitutiva sulle prestazioni aggiuntive del personale sanitario
Con la RM 36/E/2024 l'Agenzia delle Entrate ha istituito i codici tributo per il versamento dell’imposta sostitutiva sulle prestazioni aggiuntive del personale sanitario introdotta dal DL 73/2024: L’art. 7 commi 1 e 2 del citato DL prevede una sostitutiva pari al 15 su una serie di prestazioni aggiuntive del personale sanitario, alle condizioni indicate. Il comma 5 stabilisce poi che le imposte sostitutive sono applicate dal sostituto con riferimento ai compensi erogati a partire dall’8 giugno, data di entrata in vigore del DL.
Fisco passo per passo 23/07/2024
Via libera ai prima tre Testi unici della delega fiscale
Nel CDM del 22/07/2024 sono stati approvati: in via definitiva il decreto legislativo sul riordino del sistema nazionale della riscossione; e in esame preliminare tre Testi unici: quello sulle sanzioni tributarie, amministrative e penali, quello sui tributi erariali minori e quello sulla giustizia tributaria. Si tratta della riunificazione in un testo unico di legge delle disposizioni vigenti, che vengono trasfuse senza modificarne la formulazione, ad eccezione dei casi in cui sia stato necessario.
Fisco passo per passo 23/07/2024
Regime impatriati applicabile con revoca del regime neoresidenti
Con la risposta a interpello n. 159 del 22/07/2024, l'Agenzia delle Entrate ha analizzato la possibilità di accedere al regime degli impatriati (con relativa proroga) per: un cittadino italiano, rientrato in Italia dagli Stati Uniti nel 2019 beneficiando del regime dei neo domiciliati (art. 24-bis, Tuir) revocando l'opzione in corso di validità. Nello specifico, la persona aveva fruito del regime dei neo residenti di cui all’art. 24-bis del TUIR per i periodi 2019, 2020 e 2021 e aveva poi revocato l’opzione per il predetto regime, accedendo, direttamente nella dichiarazione dei redditi, a quello degli impatriati di cui all’art. 16 del DLgs. 147/2015 per i periodi 2022 e 2023.
L’evoluzione della Giurisprudenza 23/07/2024
Reati tributari: l’accorso conciliativo rateale col fisco non fa venire meno il sequestro cautelare
Il sequestro preventivo disposto sul presunto profitto dei reati tributari resta in piedi anche se l’indagato ha raggiunto con il fisco l’accordo per il pagamento rateale del debito, che grazie all’articolo 23 del decreto legge 30.03.2023, n. 34 costituisce una causa di non punibilità: il pagamento della prima rata, infatti, sospende il processo di merito, ma nulla prevede la norma in materia di misure cautelari reali. Fino a che l’intero debito verso l’erario non risulta soddisfatto il reato di omesso versamento di ritenute certificate resta ancora configurabile.
L’evoluzione della Giurisprudenza 23/07/2024
Registro in misura fissa per le enunciazioni contenuto nel ricorso che integra il decreto ingiuntivo
Si applica l’imposta di registro in misura fissa per il ricorso monitorio che integra il decreto ingiuntivo, con conseguente rilevanza delle enunciazioni contenuto nell’atto di ricorso. Lo chiarisce la Cassazione con l’ordinanza 20055 del 22 luglio 2024 con cui ha rigettato il ricorso di un contribuente.
Tool Applicativi 22/07/2024
Mod. REDDITI SC 2024 e visto di conformità - Check List
Il tool agevola la compilazione del prospetto per certificare l'effettuazione dei controlli finalizzati al rilascio del visto di conformità sul Mod. REDDITI SC 2023 (che andrà conservato a cura del professionista abilitato).
Info Flash Fiscali 138 / 2422/07/2024
Concordato 2024 per i contribuenti forfettari - La metodologia
Con la pubblicazione in G.U. del DM 15/07/2024 è stata definita la metodologia di calcolo per la proposta di concordato 2024 per i contribuenti in regime forfettario. Si ricorda, inoltre, che: il decreto ha individuato gli eventi eccezionali che comportano la cessazione è stata aggiornata la Sez.
Fisco passo per passo 22/07/2024
Sostenibilità, Commercialisti: L’esame di stato resti invariato
Il recepimento della direttiva europea CSRD (Corporate Sustainability Reporting Directive) dovrebbe mantenere invariato l’attuale sistema di equipollenza con gli esami di Stato per l’abilitazione all’esercizio della professione di dottore commercialista e di esperto contabile. È una delle richieste avanzate dal Consiglio nazionale dei commercialisti nel corso di un’audizione parlamentare tenutasi oggi presso le commissioni riunite Giustizia e Finanze della Camera dei deputati.
Notizie Flash 22/07/2024
Tutela dei consumatori, documento CNDCEC – FNC sulla sentenza Lexitor
Il Consiglio e la Fondazione nazionali dei commercialisti hanno pubblicato il documento L’effettività della tutela e il caso Lexitor: la restituzione dei costi nei rimborsi anticipati di credito al consumo, elaborato dalla commissione di studio Tutela del consumo istituita nell’ambito dell’area di delega Finanza aziendale alla quale è delegato il consigliere nazionale Antonio Repaci. Obiettivo del documento è quello di analizzare il principio di diritto statuito da una recente sentenza della Corte di Giustizia Europea (CGUE), in forza del quale il consumatore che rimborsa anticipatamente un finanziamento ha diritto a una riduzione del costo totale del credito che include tutti gli oneri posti a suo carico.