Sei in: Home > Archivio Quesiti > plusvalenze patrimoniali
Pubblicato il 18-05-2020

plusvalenze patrimoniali

1. Domanda

In data 30 marzo 2015 la società A ha acquistato l’azienda della società B (immobile, attrezzature, macchinari, ecc.) per il prezzo di Euro 100 (cento) “stanti le risultanze della perizia allegata nella quale sono evidenziati gli inerenti debiti aziendali” (art. 2). La perizia ha evidenziato:

  1. Debiti tributari (IVA, r.a., IRAP, ecc.) per Euro 250 mila;
  2. Debiti verso Inps per Euro 150 mila;
  3. Debiti verso Equitalia per Euro 300 mila.

La società acquirente A ha iscritto i debiti nel proprio bilancio in contrapposizione alle attività (cespiti) acquistati.

L’Agenzia Entrate – Riscossione negli anni 2016 e 2017 ha notificato alla società venditrice B le cartelle di pagamento aventi ad oggetto i tributi di cui ai punti 1 e 2 sopra indicati.

Alla società acquirente A non è pervenuta nessuna richiesta di pagamento da parte di Equitalia.

La società A vorrebbe stralciare i debiti dal bilancio al sopraggiungere del termine di prescrizione.

Qual è il termine di prescrizione del debito tributario e del debito previdenziale “rilevato” il 30 marzo 2015 con l’acquisto dell’azienda?

Al momento della prescrizione si registra una plusvalenza attiva?

In caso affermativo deve essere tassata?

Per continuare la lettura ...

Acquista l'accesso

Acquista l'accesso a questo contenuto.

7.00 € Acquista

Abbonati

Ottieni l'accesso completo a tutti i nostri contenuti e ad altri servizi.

Scopri i nostri abbonamenti