Sei in: Home > Archivio Quesiti > Iva - pro rata - contabilità separata senza prorata
Pubblicato il 18-01-2020

Iva - pro rata - contabilità separata senza prorata

1. Domanda

Una Azienda agricola costituita sotto la forma di societa’ agricola in accomandita semplice:

Il socio accomandatario e amministratore unico  ha una azienda agricola personale  è  iscritta all’INPS  ex SCAU

Per cui la società  in accomandita semplice  risulta agricola.

STATUTO: OGGETTO SOCIALE  -  agricoltura  e silvicultura su terreni propri e di terzi

CCIAA e ADE : 

  • attività di agricoltura, coltivazione frutticole diverse,  vitivinicole  coltivazione miste di cereali
  • Locazione Immobiliare dei propri beni – affitti

LA SAS in   contabilità ordinaria iva normale trimestrale   ha affittato i propri terreni fatturandoli con esenzione iva art. 10.

 Le  uniche fatture fatte dalla sas  sono state quelle per gli affitti dei terreni – non ci sono mai state fatture di vendita di prodotti agricoli.

Ai fini IVA  PRO RATA con iva indetraibile al 100%

In data 01.10.2019  la sas ha aggiunto alla  propria attività quella di allevamento, ed ha aperto una Unità Locale dove ha  fatto degli investimenti rilevanti per la ristrutturazione di un immobile a stalla.

     La società  per l’attività di allevamento bovini, anche al fine di recuperare l’IVA sugli investimenti  e sull’acquisto di bovini ,  dal 01-10-2019 ha istituito  una attivita’  separata  per l’attività di allevamento, con separati registri iva e separate numerazione documenti. 

Al momento della comunicazione  alla CCIA  e all’ADE dell’apertura di U.L. e dell’inizio di attività di allevamento effettuata in data 01.10.19 non ha indicato l’opzione per la tenuta di contabilità  separata per l’attività zootecnica.

Tale opzione verrà comunque indicate in sede di dichiarazione iva e comportamento concludente con la presentazione di due moduli  uno per l’agricoltura e l’affitto dei terreni con prorata, uno per l’attività zootecnica di allevamento bovini iva normale  senza pro rata  per il period 01.10.19 al  31-12-19

Si precis ache l’attività  zootecnica inizia effettivamente nel 2020 alla fine dei lavori di sistemazione della stalla con l’acquisto di circa 60 Vitelli da ingrasso.

E’  corretto questo tipo di comportamento ? 

E’ legittimo la non applicazione del prorate nll’ultimo trimester dell’anno 2019  nell’attività separata zootecnica  recuperando l’Iva sugli investimenti effettuati  nell’unità locale sede dell’allevamento ?

 

Per continuare la lettura ...

Acquista l'accesso

Acquista l'accesso a questo contenuto.

7.00 € Acquista

Abbonati

Ottieni l'accesso completo a tutti i nostri contenuti e ad altri servizi.

Scopri i nostri abbonamenti