Fisco passo per passo 06/02/2024
Bonus pubblicità 2023 - ultima chance per la conferma
Entro il prossimo 09/02/2024 le imprese, i lavoratori autonomi e gli enti non commerciali, che nel 2023 hanno prenotato il bonus pubblicità, devono trasmettere la dichiarazione sostitutiva relativa agli investimenti effettivamente effettuati. La dichiarazione deve essere presentata al Dipartimento per l’Informazione e l’Editoria della Presidenza del Consiglio dei Ministri, tramite i servizi telematici dell’Agenzia delle entrate, con le seguenti modalità: direttamente, da parte dei soggetti abilitati ai servizi telematici dell’Agenzia delle entrate; tramite una società del gruppo, se il richiedente fa parte di un gruppo societario.
Notizie Flash 02/02/2024
Telefisco 2024 - Bonus Mezzogiorno – Ammessi i costi 2023 nelle istanze presentate nel 2024
L'Agenzia delle Entrate, a Telefisco 2024, ha confermato, in relazione al cd. "Bonus Mezzogiorno", la possibilità di includere le spese sostenute nel 2023 nell’istanza per il credito d’imposta presentato entro fine 2024.
Info Flash Fiscali 008 / 2416/01/2024
Bonus pubblicità - Dichiarazione sostitutiva investimenti 2023 al 9 febbraio
Entro il prossimo 9 febbraio 2024 i soggetti: che hanno presentato la "comunicazione per l’accesso" al bonus pubblicità per l'anno 2023 (prenotazione) sono chiamati a presentare la Dichiarazione sostitutiva relativa agli investimenti effettivamente realizzati. Si ricorda che dal 2023 il credito d'imposta è concesso nella misura unica del 75 del valore incrementale (con incremento minimo 1) degli investimenti (non più 50 del valore complessivo degli investimenti) effettuati in campagne pubblicitarie sulla stampa quotidiana/periodica, anche on line (ad esclusione della pubblicità effettuata su emittenti televisive/radiofoniche).
Fisco passo per passo 10/01/2024
Bonus pubblicità 2023 - conferma entro il 09/02/2024
Dal 9 gennaio al 9 febbraio 2024, le imprese, i lavoratori autonomi e gli enti non commerciali, che nel 2023 hanno prenotato il bonus pubblicità, devono trasmettere la dichiarazione sostitutiva relativa agli investimenti effettivamente effettuati. La dichiarazione deve essere presentata al Dipartimento per l’Informazione e l’Editoria della Presidenza del Consiglio dei Ministri, tramite i servizi telematici dell’Agenzia delle entrate, con le seguenti modalità: direttamente, da parte dei soggetti abilitati ai servizi telematici dell’Agenzia delle entrate; tramite una società del gruppo, se il richiedente fa parte di un gruppo societario.
Notizie Flash 09/01/2024
Bonus pubblicità 2023 - al via la presentazione della dichiarazione sostitutiva
Dalle ore 14 del 9 gennaio alle ore 24.00 del 9 febbraio 2024 i soggetti che hanno presentato la "comunicazione per l’accesso" al bonus pubblicità per l'anno 2023, possono presentare la Dichiarazione sostitutiva relativa agli investimenti pubblicitari realizzati nel medesimo anno.
Info Flash Fiscali 001 / 2405/01/2024
Decreto Milleproroghe 2024 – Le novità fiscali
Con la pubblicazione in G.U. del Decreto Milleproroghe 2024 il legislatore ha, tra l’altro, disposto: il differimento al 31/12/2024 del divieto di emissione della fattura elettronica da parte degli operatori sanitari la proroga di 1 anno del termine per la notifica degli atti di recupero degli Aiuti di Stato / de minimis per i quali il relativo importo è determinabile soltanto nella dichiarazione dei redditi la conferma delle agevolazioni alle imprese colpite dalla crisi Ucraina. Nessuna proroga è intervenuta in relazione al termine di consegna/collaudo dei beni prenotati entro il 31/12/2022 ai fini del bonus investimenti.
Quesiti28/09/2023
credito d'imposta
Salve, una ditta individuale che fa commercio di frutta e verdura vuole acquistare un carrello sollevatore. Tale acquisto può usufruire del credito d'imposta mezzogiorno o del credito 4.0 Grazie.
Quesiti26/07/2023
contabilizzazione crediti tributari su sconto in fattura
Buonasera, ditta individuale che opera nel settore edile nel corso del 2022 in qualità di impresa appaltatrice, ai sensi dell’art. 121 co. 1 lettera a) del d.l. 34/2020 ha applicato ai suoi committenti lo sconto sul corrispettivo in fattura, finalizzato esclusivamente alla cessione a terzi (no compensazione con propri debiti tributari). Considerato che in base alla Comunicazione OIC paragrafo 13 è fatto obbligo di quantificare il credito d’imposta sulla base del suo valore di mercato (questo vale per tutti), la ditta ha contabilizzato i ricavi sulla base del valore nominale, vale a dire che: - a fronte dello sconto del 50 il ricavo è stato contabilizzato a 50 e così pure il credito d’imposta, senza tenere conto che il valore di mercato portava a contabilizzare 40 (50 x 80); - a fronte dello sconto del 110 il ricavo è stato contabilizzato a 100 e così pure il credito d’imposta, senza tenere conto che il valore di mercato portava a contabilizzare 102 (110 x 92).
Quesiti25/07/2023
Bonus sud - impianto fotovoltaico
Salve, con la presente per porre il seguente quesito: premesso che una società di capitale srl, ha in animo di programmare un investimento di ampliamento della capacità produttiva della propria impresa, comprendente attrezzature di produzione e impianto fotovoltaico. Vorremmo sapere: 1) se e a quali condizioni è possibile richiedere il bonus sud per l'impianto fotovoltaico; 2) che caratteristiche deve avere l'impianto; 3) e possibile produrre energia da immettere in rete ed effettuare lo scambio sul posto, atteso che la produzione di energia è comunque minore del fabbisogno; 4) vi è l'obbligo che l'impianto sia dotato delle batterie di accumulo; Infine chiedo se fosse possibile avere i riferimenti di tutti chiarimenti ed interpelli che hanno riguardato il bonus sud in generale ed in particolare il fotovoltaico.
Quesiti20/06/2023
crediti imposta L.178/20
Buongiorno, una società di persone ha fatto lavori di ristrutturazione nei propri immobili strumentali: 1) anno 2021 versato acc.20 su fotovoltaico e ascensore disabili in unico/22 compilato RU5 col.2 con importo CR imp. e RU140 con costo complessivo lavori ... i beni non sono entrati in funzione ad oggi per cui non è stato utilizzato il cr. imposta. Nel 2022 la ditta ha saldato il fotovoltaico per cui compilerò stessi righi come anno precedente Inoltre ha acq. un furgone per consegnare le carrozzine disabili può godere del cred.imp.6 2)stessa società ha fatto lavori di riqualificazione energetica (serramenti etc.) lavori non ultimati ma solo acconti nel 2021/2022 ... può usufruire del bonus 50 e girarlo ai soci pro quota Si può ins. anche quanto pag. nel 2021 Grazie In merito ai - diversi - quesiti posti si evidenzia che: - nel mod.
Info Flash Fiscali 107 / 2314/06/2023
Bonus Investimenti 4.0 nel Mod. Redditi 2023 - Le FAQ dell’Agenzia
In relazione all’indicazione del cd. bonus investimenti in beni strumentali nuovi 4.0 nel quadro RU del Mod. Redditi 2023, in due recenti FAQ l'Agenzia delle Entrate ha chiarito che: nel rigo RU130 vanno esposti i solo gli investimenti effettuati nel periodo d’imposta 2022 diversi da quelli prenotati entro il 31/12/2021 ed indicati, in quanto tali, nel quadro RU del mod.
Fisco passo per passo 08/06/2023
Bonus investimenti 4.0 - due nuove FAQ dall'Agenzia
L’Agenzia delle Entrate ha aggiornato le FAQ nella sezione Risposte alle domande più frequenti della parte dedicata ai dichiarativi 2023, fornendo chiarimenti in merito alla compilazione del quadro RU del modello REDDITI con particolare riferimento al credito d’imposta per investimenti in beni strumentali ex L. 178/2020. In particolare, sono state pubblicate due nuove FAQ, che analizzano alcune specifiche situazioni.
Quesiti05/06/2023
credito di imposta mezzoggiorno - beni in comodato
Buongiorno, Una società svolge la "sola" attività di commercializzazione di granuli in materie plastiche. Per la produzione dei granuli e la successiva rivendita l'azienda dovrebbe acquisire attrezzature specifiche per la lavorazione, fusione delle materie plastiche che poi saranno trasformate in granuli destinata alle vendite.
Quesiti16/05/2023
bonus investimenti 2022, prenotato 2021: quante rate
Spett.le Redazione buonasera, Un autotrasportatore (volumi d’affari inf. 5 milioni), ha prenotato un investimento in un bene strumentale ordinario pagando il 20 dell’importo entro il 31.12.2021, si tratta di un autotreno. Il mezzo, del valore di 120.000 euro, è stato consegnato nel 2022.
Pillole Operative 12/05/2023
Bonus investimenti – aspetti dichiarativi
La L. 178/2020, oggetto di successive modifiche e integrazioni, prevede il riconoscimento di un credito d'imposta alle condizioni e nelle misure ivi previste in relazione alle diverse tipologie di beni agevolabili alle imprese residenti nel territorio dello Stato, comprese le stabili organizzazioni di soggetti non residenti, a prescindere dalla forma giuridica, dal settore economico di appartenenza, dalla dimensione e dal regime fiscale di determinazione del reddito dell'impresa, che effettuano investimenti in beni strumentali nuovi destinati a strutture produttive ubicate nel territorio dello Stato, a decorrere dal 16/11/2020.
Info Flash Fiscali 083 / 2310/05/2023
Bonus investimenti nel Mod Redditi 2023
L’indicazione del bonus investimenti in beni strumentali nuovi nel quadro RU del mod. Redditi 2023 presenta alcune novità rispetto all’anno scorso.
Quesiti09/05/2023
sisma bonus
Buongiorno, una s.r.l. ha avviato nel 2022 lavori di interventi edili rientranti nel c.d. sisma-bonus ... da documentazione trasmessa dal tecnico nel mese di marzo 2023, si evince un importo del sismabonus per 136.000,00 (trattasi di due fabbricati) contro una spesa di bilancio di 105.000,00. Si chiede, in primis, se indicare già nel bilancio 2022 il credito sisma- bonus e, se sì nella misura piena di 136.000,00 (calcolata dal tecnico) oppure 84.000,00(pari a 105.000,00 X 80) e, poiché i fabbricati non sono stati ammortizzati, in quanto non completati, come riscontare l'ammontare del contributo in c/impianti Infine, il credito da sisma bonus con quali imposte è compensabile Grazie per l'attenzione In merito al quesito posto si osserva che OIC nel documento denominato "Comunicazione sulle modalità di contabilizzazione dei bonus fiscali" afferma, in particolare, che: "Il credito tributario viene iscritto in bilancio ai sensi dei paragrafi 87-88 dell’OIC 16 nel momento in cui esiste la ragionevole certezza che le condizioni previste per il riconoscimento del contributo sono soddisfatte e che i contributi saranno erogati.
Pillole Operative 26/04/2023
Bonus investimenti – aspetti dichiarativi
La L. 178/2020, oggetto di successive modifiche e integrazioni, prevede il riconoscimento di un credito d'imposta alle condizioni e nelle misure ivi previste in relazione alle diverse tipologie di beni agevolabili alle imprese residenti nel territorio dello Stato, comprese le stabili organizzazioni di soggetti non residenti, a prescindere dalla forma giuridica, dal settore economico di appartenenza, dalla dimensione e dal regime fiscale di determinazione del reddito dell'impresa, che effettuano investimenti in beni strumentali nuovi destinati a strutture produttive ubicate nel territorio dello Stato, a decorrere dal 16/11/2020.
Info Flash Fiscali 052 / 2321/03/2023
Bonus investimenti - Il punto su termini di consegna e aliquote applicabili
Il credito d’imposta per investimenti in beni strumentali nuovi è stato più volte oggetto di modifiche normative negli ultimi tempi. In particolare, in sede di conversione in legge del Decreto Milleproroghe 2023: è stato prorogato al 30/11/2023 per la consegna degli investimenti prenotati entro il 31/12/2022 al fine di fruire dell’agevolazione targata 2022) con la sola esclusione dei beni immateriali 4.0 (per i quali continua ad operare il termine del 30/06/2023).
Quesiti14/03/2023
Info su cessione contratto di leasing professionista
Salve, Le espongo il quesito: Un Professionista medico in contabilità semplificata per cassa, il 21-06-2021 stipula con la banca un contratto di leasing di 4 anni per l'acquisto di un'attrezzatura specifica strumentale alla propria attività. (coeff. amm. 12,5) Fino ad ora abbiamo dedotto per competenza nel 2021 e nel 2022 il costo relativo al leasing, ma nei prossimi giorni (entro marzo 2023) verrà effettuato il riscatto anticipato del bene e contestualmente verrà dato in permuta con un valore X, per la stipula di una nuova attrezzatura con le stesse caratteristiche ma qualitativamente migliore.