Info Flash Fiscali 036 / 2423/02/2024
Spese per abbigliamento - Deducibilità per determinate attività professionali
La Corte di giustizia tributaria di 2 grado della Lombardia, riguardante una nota giornalista e fashion influencer, è intervenuta su un tema da sempre estremamente controverso: sancendo la deducibilità al 50 dal reddito di lavoro autonomo dei costi per abbigliamento utilizzato per la partecipazione a specifici eventi e/o serate promozionali. Si propone il punto sul relativo inquadramento fiscale alla luce degli orientamenti di prassi e giurisprudenza.
Info Flash Fiscali 035 / 2422/02/2024
Spese sanitarie pagate dal fondo detraibile per cassa anche in caso di decesso
L’Agenzia delle Entrate ha recentemente chiarito che le spese sanitarie: pagate da un Fondo sanitario i cui contributi versati dall’iscritto non sono da questi deducibili rimangono detraibili in base al principio di "cassa nell’anno in cui le stesse sono pagate (dal Fondo alla struttura sanitaria), anche ove il pagamento avvenga nell’anno successivo al decesso del contribuente. Detto oneri pagati direttamente dal fondo non possono essere detratti: nella dichiarazione del decuius presentata dagli eredi relativa all'anno precedente a quella del pagamento della spesa da parte del fondo né in quella degli eredi riferita all’anno del citato pagamento della spesa da parte del fondo.
Info Flash Fiscali 034 / 2421/02/2024
Trattamento integrativo nel 2024 - Esempi
Per l’anno d’imposta 2024, la disciplina del trattamento integrativo fino a 1.200 annui (ex bonus Irpef): è stata modificata per i soli contribuenti con reddito complessivo non superiore a 15.000 mentre nulla è cambiato circa le condizioni da rispettare nel caso di reddito complessivo superiore a . 15.000, nonché l’esclusione dal beneficio in caso di reddito complessivo superiore a . 28.000. Per i primi, il trattamento integrativo continua a spetta quando l’Irpef lorda (determinata sui soli redditi di lavoro dipendente e alcuni redditi assimilati) è d’importo superiore alla detrazione da lavoro dipendente spettante (art. 13, co. 1, TUIR) tuttavia, quest’ultima va diminuita dell’importo di . 75, come previsto dal DL n. 216/2023.
Info Flash Fiscali 033 / 2420/02/2024
Sistema TS – Il calendario di invio dal 2024
Con un Decreto recentemente pubblicato in G.U, il MEF ha definito il termine d’invio delle spese sanitarie al STS da effettuare con cadenza semestrale (secondo quanto previsto dal Decreto Anticipi), confermando le scadenza già applicate sul 2023. In particolare, per le spese sanitarie sostenute a partire dal 1/01/2024 i dati andranno trasmessi: entro il 30 settembre di ciascun anno, per le spese sostenute nel 1 semestre del medesimo anno (gennaio-giugno) entro il 31 gennaio dell'anno successivo a quello di sostenimento della spesa per le spese sanitarie sostenute nel 2 semestre dell’anno precedente (luglio-dicembre).
Info Flash Fiscali 032 / 2419/02/2024
Contribuenti forfetari - Riduzione Inps entro il 28 febbraio
I soggetti che al 1/01/2024 esercitano in regime forfettario un’attività d’impresa, ove non lo abbiamo già fatto in passato (oppure, pur se già fatto, non vi hanno successivamente rinunciato): se intendano beneficiare del regime contributivo agevolato con la riduzione del 35 della contribuzione dovuta alle Gestioni IVS di artigiani/commercianti sul reddito minimale e su quello eccedente possono comunicare la propria adesione entro il termine del 28 febbraio 2024. Coloro che, invece, avviano la propria attività nel 2024 aderendo al forfettario, se intendono godere della riduzione contributiva devono fare l’opzione senza un termine, ma con massima tempestività.
Info Flash Fiscali 031 / 2416/02/2024
Bonus colonnine ricarica 2023 - Riapertura fino al 14 marzo
In considerazione delle risorse economiche ancora disponibili il MIMIT ha reso noto ieri di aver riaperto fino al 14 marzo i termini per la presentazione allo sportello bonus colonnine domestiche della domanda per il contributo pari all'80 per l’acquisto e le installazioni delle infrastrutture di ricarica per i veicoli alimentati a energia elettrica; effettuati dal 1 gennaio 2023 al 31 dicembre 2023; da parte di privati o condomini. Importo massimo del contributo è di . 1.500 per gli utenti privati ed . 8.000 per gli edifici condominiali.
Info Flash Fiscali 030 / 2415/02/2024
Contribuenti Forfettari - Fattura a cavallo di anno
Dal 1 gennaio 2024 è in vigore l’obbligo di emettere fattura elettronica anche per quei contribuenti in regime forfettario/regime dei minimi per i quali detto obbligo non è decorso dallo scorso 1/07/2022. Premesso che una fattura cartacea si considera emessa all'atto della sua consegna/spedizione (o di messa a disposizione del cessionario/committente su piattaforma online), nel caso di fattura spedita al cliente a cavallo di anno i funzionari dell’Agenzia Entrate, nel corso di una recente videoconferenza, hanno ritenuto che: la fattura datata 2023 e spedita (dunque, emessa) al cliente nel 2024 nel presupposto che non è stata emessa in formato elettronico.
Info Flash Fiscali 029 / 2414/02/2024
Alluvionati – Contributi per la ricostruzione
La Legge di Bilancio 2024 ha previsto l’erogazione di contributi per la ricostruzione privata nei territori delle regioni Emilia-Romagna, Toscana e Marche colpiti dagli eventi alluvionali verificatisi dal 1 maggio 2023. I contributi spettano a fronte di determinate tipologie di intervento di ricostruzione e di danno subito e saranno erogati fino ad un massimo di: 20.000: ai soggetti privati 40.000: ai soggetti esercenti attività sociali, economiche e produttive comunque nei limiti delle risorse stanziate.
Info Flash Fiscali 028 / 2413/02/2024
Eccellenze nel settore gastronomico-agroalimentare - Contributi al via
La legge di Bilancio 2022 ha istituito un fondo destinato al sostegno del settore gastronomico ed agroalimentare italiano, attuato dal DM 4/07/2022 del Ministero delle Politiche Agricole In particolare, ristoranti, gelaterie e produttori di pasticceria fresca possono fruire di un contributo in c/impianti (rientrante tra gli aiuti de minimis): fino al 70 delle spese totali ammissibili, nel limite massimo di 30.000 per singola impresa a fronte di investimenti in macchinari professionali e altri beni strumentali durevoli La domanda andrà presentata a partire dal 1/03/2024, con procedura che si configura quale click day.
Info Flash Fiscali 027 / 2412/02/2024
Agevolazioni per il mutuo prima casa nel 2024
La legge bilancio 2024 è nuovamente intervenuta in materia di accesso al Fondo di garanzia per l’acquisto della prima casa. In particolare ha disposto: la proroga fino al 31 dicembre 2024 della possibilità, per le categorie di soggetti cd. prioritarie, di richiedere la garanzia sui mutui prima casa sino ad un massimo dell’80 della quota capitale l’inclusione, tra detti beneficiari prioritari, dei nuclei familiari con 3 o più figli under 21, a favore dei quali operano soglie differenziate di ISEE massimo e di percentuale massima di garanzia concedibile.
Info Flash Fiscali 026 / 2409/02/2024
Chirurgia estetica – Tra detrazione Irpef ed esenzione iva
Le spese per interventi di chirurgia estetica possono fruire: a) della detrazione Irpef del 19 quale spesa sanitaria: a tal fine è necessario che: la prestazione sia resa da un medico o altro personale abilitato alla professione sanitaria sia dimostrabile la finalità sanitaria dell’intervento il pagamento sia tracciabile (ad esclusione delle prestazioni rese da struttura pubbliche o convenzionate). b) dell’esenzione da Iva: a decorrere dal 17/12/2023 viene estesa l’esenzione IVA già prevista per la generalità delle prestazioni sanitarie, a condizione che le finalità terapeutiche risultino da apposita attestazione medica. Resta fermo il trattamento IVA applicato alle prestazioni di chirurgia estetica effettuate fino al 16/12/2023.
Info Flash Fiscali 025 / 2408/02/2024
IVS Artigiani e Commercianti - Aliquote per il 2024
Come di consueto, l’INPS ha reso noto le aliquote ed i minimali/massimali contributivi relativi alla Gestione IVS artigiani e commercianti applicabili per l’anno in corso. L’aliquota ordinaria per l’anno 2024 rimane invariata nella misura: del 24 per la gestione artigiani del 24,48 per la gestione commercianti Sono, poi, stati adeguati (sensibilmente) i minimali/massimali di reddito alla variazione ISTAT dei prezzi: minimale di reddito: . 18.415 (in precedenza . 17.504) massimale di reddito: . 91.680 (in precedenza . 86.983) per i soggetti iscritti alle gestioni prima del 1/01/1996: . 119.650 (in precedenza . 113.520) in caso contrario.
Info Flash Fiscali 024 / 2407/02/2024
Premi di risultato ai dipendenti nel 2024 – Conferme e novità
La legge di bilancio 2024 ha confermato la riduzione al 5 (in luogo del 10) dell'aliquota dell'imposta sostitutiva per i premi di produttività erogati nell'anno 2024 da datori di lavoro del settore privato. L’imposta sostitutiva si applica: sui premi di risultato di ammontare variabile la cui corresponsione è legata ad incrementi di produttività, redditività, qualità, efficienza ed innovazione ad alle somme erogate sotto forma di partecipazione agli utili dell'impresa nel limite di . 3.000 (. 4.000 se i lavoratori sono coinvolti pariteticamente nell'organizzazione del lavoro) e solo a favore dei titolari di reddito di lavoro dipendente non superiore ad . 80.000 nell'anno 2023.
Info Flash Fiscali 023 / 2406/02/2024
Versamento del saldo IVA 2023
Il versamento del saldo Iva 2023 può essere effettuato, a scelta del contribuente, alternativamente: entro il 18/03/2024 (il 16/03 cade di sabato) in unica soluzione o rateizzato in un massimo di 10 rate entro il 1/07/2024 (il 30/06 cade di domenica), in unica soluzione o rateizzato (in un massimo di 7 rate), con applicazione della maggiorazione di 1,6 (cioè 0,4 per ogni mese/sua frazione successivo al 16/03/2024) entro il 31/07/2024 (30 gg dal 1/07), in unica soluzione o in un massimo di 6 rate, applicando alla somma dovuta al 1/07/2024 (al netto delle compensazioni) un’ulteriore maggiorazione dello 0,40.
Info Flash Fiscali 022 / 2405/02/2024
Università private o estere - Limiti di detrazione per il 2023
Il MIUR ha recentemente individuato i limiti massimi di detraibilità (al 19) da utilizzare, per il 2023, nella prossima dichiarazione dei redditi, relativi alle spese sostenute per la frequenza di corsi di laurea (breve, magistrale o a ciclo unico) e di corsi post laurea (corsi di dottorato, di specializzazione e a master universitari di 1 e 2 livello) tenuti da università non statali (cioè italiane private, o pubbliche/private estere). Il Decreto ministeriali ha modificato gli importi stabiliti per il 2022 solo in relazione: alle aree scientifico – tecnologico (in precedenza . 2.600) e umanistico-sociale (in precedenza . 2.500) per i corsi localizzati nelle regioni del Sud e nelle Isole
Info Flash Fiscali 021 / 2402/02/2024
Bonus acqua potabile 2023 - Domanda entro il 28 febbraio
Il prossimo 28 febbraio scade il termine per inviare all’Agenzia delle Entrate: la comunicazione relativa alle spese sostenute nel 2023 per l’acquisto di sistemi di filtraggio dell’acqua potabile, al fine di beneficiare del relativo credito d’imposta (cd. bonus acqua potabile). L’ammontare (potenziale) del bonus è pari al 50 delle spese sostenute.
Info Flash Fiscali 020 / 202401/02/2024
Monitoraggio delle criptovalute dal 2024
I Regolamenti UE n. 1113/2023 e n. 1114/2023, in materia di cripto-valute, richiedono ai paesi UE: di creare un sistema per gestire gli scambi di cripto-attività, onde prevenire il loro utilizzo per fini illeciti a tal fine è richiesto ai prestatori di servizi per le cripto-attività di raccogliere e comunicare alle autorità fiscali le informazioni sui mittenti e sui beneficiari di tutti i trasferimenti di tali attività, a prescindere dal loro valore. Il governo italiano è chiamato a recepire le raccomandazioni entro la fine del 2024.
Info Flash Fiscali 019 / 2431/01/2024
Attivo il Portale ENEA 2024
A decorrere dal 26/01/2024 è stato attivato il portale tramite il quale è possibile compilare e inviare all'ENEA la comunicazione degli interventi terminati nel 2024 relativi: al risparmio energetico (cd. "ecobonus") al recupero del patrimonio edilizio che comportano un risparmio energetico e/o l'utilizzo di fonti rinnovabili di energia (cd.
Info Flash Fiscali 018 / 2430/01/2024
Gestione separata INPS - La contribuzione dal 2024
L’Inps ha comunicato le aliquote contributive applicabili agli iscritti alla Gestione separata Inps a decorrere dal 1/01/2024, essendo dovute nella seguente misura: 24,00 (conferma) per i titolari di una prestazione pensionistica, nonché per i lavoratori già iscritti ad un'altra forma pensionistica obbligatoria 33,72 (conferma) per i co.co.co. per i quali non è prevista la contribuzione aggiuntiva DISCOLL 34,23 (conferma) per i co.co.co. per i quali è prevista la contribuzione aggiuntiva DIS-COLL 26,07 (modifica) per i soggetti privi di altra copertura previdenziale obbligatoria titolari di partita Iva. La modifica è conseguenza della riduzione dell’aliquota aggiuntiva ISCRO allo 0,35 (in luogo dello 0,51).
Info Flash Fiscali 017 / 2429/01/2024
Costituzione del diritto superficie o usufrutto – Novità dal 2024
La legge di bilancio 2024 ha modificato il regime dei redditi diversi di cui all’art. 67 del TUIR. Prima della modifica erano qualificate come redditi diversi: le plusvalenze da costituzione/trasferimento di diritti reali di godimento acquistati da meno di 5 anni i redditi derivanti dalla concessione in usufrutto.