Info Flash Fiscali 069 / 1827/12/2011
Il nuovo calendario del 730
La legge di Bilancio 2018 ha modificato alcuni termini relativi alla presentazione del 730 al CAF-dipendenti/professionisti abilitati ea alla attività di assistenza fiscale prestata dagli stessi. In particolare è stabilito che il modello 730 può essere presentato: entro il 7 luglio dell’anno successivo a quello cui si riferisce la dichiarazione, al proprio sostituto d’imposta, che presta l’assistenza fiscale (scadenza invariata – il 7 luglio 2018 cade di sabato, quindi il termine slitta al 9 luglio) entro il 23 luglio dell’anno successivo a quello cui si riferisce la dichiarazione, a un Caf-dipendenti, unitamente alla documentazione necessaria all’effettuazione delle operazioni di controllo (il termine precedentemente previsto era il 7 luglio).
Info Fisco 232 / 1127/12/2011
IMU dal 2012 - La norma definitiva
con la conversione in legge del decreto "Salva Italia", è possibile tracciare le linee guida della nuova IMU, che reintroduce di fatto lICI. Le novità apportate in sede di conversione riguardano: detrazione abitazione principale: incremento pari a 50 per ciascun figlio convivente di età inferiore a 26 anni, nel limite complessivo di 400; fabbricati di categoria D5 (istituti di credito): coefficiente catastale portato a 80; fabbricati rurali: laccatastamento in sanatoria è stato prorogato al 30/11/2012; per i fabbricati non ancora accatastati sarà rilevante ai fini IMU la vendita delle unità similari già iscritte in catasto.
Info Fisco 069 / 1823/12/2011
Quadro RG del Mod Redditi PF delle Imprese minori
Il reddito delle imprese minori del periodo 2017 è caratterizzato dall’applicazione del criterio di cassa ibrido, posto che alcuni componenti sono determinati per cassa ed altri elementi sono determinati per competenza. L’applicazione del criterio misto, cassa – competenza, è automatico salvo diversa opzione per la tenuta della contabilità ordinaria Nel proseguo si riepilogano le modalità di compilazione del quadro RG alla luce di tali novità.
Info Fisco 230 / 1123/12/2011
Il 31 dicembre 2011 - Prescrizione fiscale
alla data del 31 dicembre 2011 si prescrive il periodo di imposta 2006 ai fini dei redditi ed Iva, salvo la presenza di violazioni di rilevanza penale. Si analizzano i termini di decadenza e di prescrizione delle varie annualità, alla luce delle novità della manovra di Ferragosto.
Info Fisco 228 / 1122/12/2011
Affrancamento partecipazioni non qualificate al 31/12/2011
con la pubblicazione del DM 13 dicembre 2011, il MEF ha dato attuazione alle possibilità di affrancare le plusvalenze latenti maturate al 31/12/2011 sulle partecipazioni non qualificate. Il decreto disciplina le modalità di esercizio dell’opzione per l’affrancamento, che prevede lapplicazione dellimposta sostitutiva del 12,5 a tali plusvalori latenti.
Info Fisco 226 / 1122/12/2011
Spesometro - Domande e Risposte
In prossimità della scadenza per linvio degli elenchi clienti fornitori, si ritiene utile pubblicare alcuni quesiti sottoposti alla Redazione. In prossimità della scadenza per linvio degli elenchi clienti fornitori, si ritiene utile pubblicare alcuni quesiti sottoposti alla Redazione
Info Fisco 227 / 1122/12/2011
Flash - Proroga Spesometro a Gennaio 2012
L'Agenzia delle entrate ha emanato l'atteso comunicato stampa con cui viene concessa la proroga al 31 gennaio 2012 per la trasmissione della comunicazione telematica degli elenchi clienti fornitori (cd. " spesometro").
Pillole 21/12/2011
PROROGA SPESOMETRO AL 31 GENNAIO 2012
L'Agenzia delle entrate ha emanato l'atteso comunicato stampa con cui viene concessa la proroga al 31 gennaio 2012 per la trasmissione della comunicazione telematica degli elenchi clienti fornitori (cd. " spesometro").
Info Fisco 225 / 1121/12/2011
Avvisi bonari - Nuovi codici per pagamenti parziali di alcuni tributi
l’Agenzia delle Entrate ha istituito gli appositi codici tributo da utilizzare per il versamento spontaneo di una sola parte delle somme richieste nelle comunicazioni di irregolarità (cd. "avvisi bonari") ricevute a seguito del controllo automatizzato delle dichiarazioni ex art. 36-bis Dpr 600/73, peraltro limitate solo ad alcune specifiche fattispecie di versamenti.
Info Fisco 224 / 1120/12/2011
Contributo di solidarietà
con lapprovazione del DM 21/11/2011 il MEF ha definito le modalità di applicazione e di versamento del c.d. "contributo di solidarietà".
Pillole 19/12/2011
Fondi immobiliari chiusi – Disposizioni attuative
Il Direttore dell’Agenzia delle Entrate, con Provvedimento del 16/12/2011, ha fornito le disposizioni attuative di cui all’art. 32 co. 3-bis del DL 78/2010 e successive modifiche, relativamente al regime tributario dei fondi immobiliari chiusi. Come previsto del succitato articolo, i redditi conseguiti dai fondi immobiliari diversi da quelli partecipati esclusivamente da investitori istituzionali sono imputati per trasparenza ai partecipanti che possiedono quote di partecipazione superiori al 5 del patrimonio del fondo.
Pillole 19/12/2011
Enti non commerciali – Obblighi contabili e fiscali
L’Agenzia delle Entrate, con Risoluzione n. 126 del 16/12/2011, ha stabilito che gli enti non commerciali che non esercitano alcuna attività d’impresa, ma solo attività istituzionali, non sono soggetti all’obbligo di tenuta della contabilità (fermo restando l’obbligo di redazione del rendiconto annuale e di raccolta fondi, se previsti). L’Agenzia precisa che le disposizioni inerenti agli adempimenti contabili sono dovute solo nel caso in cui l'ente non commerciale eserciti un'attività abituale e sistematica di natura commerciale, anche non esclusiva.
Pillole 19/12/2011
Versamento sanzioni ai Monopoli di Stato – Istituiti i codici tributo
L’Agenzia delle Entrate, con Risoluzione n. 125 del 16/12/2011, ha istituto i codici tributo per il versamento all’Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato delle sanzioni relative alla mancata o errata comunicazione certificata di inizio attività per i gestori di concorsi, pronostici e scommesse. Ai sensi dell’art. 5, comma 3 del DLgs. n. 504/98, così come modificato dall’art. 1, comma 65 della L. n. 220/2010 (Legge di stabilità 2011), infatti, i gestori di concorsi, pronostici e scommesse, che non presentino la comunicazione certificata d’inizio attività, o la presentino con indicazioni errate, sono soggetti ad una sanzione amministrativa da 516 a 2.000 euro.
Info Fisco 223 / 1119/12/2011
IRAP: novità del Decreto Salva Italia
il cd decreto "Salva Italia" introduce una significativa novità in materia di IRAP, prevedendo: la totale deducibilità dal reddito dimpresa/lavoro autonomo dellimposta gravante sul costo del lavoro (gli interessi passivi rimangono deducibili per il 10); lincremento delle deduzioni dalla base imponibile per i giovani con età inferiore ai 35 anni e per le donne.
Info Fisco 221 / 1117/12/2011
Leasing e noleggi - La comunicazione all'Agenzia delle Entrate
il Provv. 5/08/2011 ha introdotto lobbligo comunicazione allAnagrafe tributaria dei dati relativi ai contratti di leasing in essere nel 2009 e 2010; con successivo Provv. 21/11/2011 lobbligo è stato esteso agli esercenti lattività di locazione di autovetture, autocaravan, unità da diporto e aeromobili. Detta comunicazione, che per tali soggetti sostituisce lobbligo degli elenchi clienti fornitori, deve indicare: non solo i dati riferiti ai contratti rispettivamente di leasing e di noleggio: per qualsiasi importo (tale comunicazione esonera gli utilizzatori dal darne indicazione nei propri elenchi clienti e fornitori) ma anche i dati delle altre operazioni attive passive: se di importo superiore alle soglie previste per gli elenchi clienti fornitori (. 3.000 dal 2011 ed . 25.000 per il 2010) E prorogato al 31 gennaio il termine di comunicazione per le annualità 2009 e 2010.
Info Fisco 222 / 1116/12/2011
Perdite soggetti IRES: chiarimenti dalle Entrate
con la recente CM 53/2011 l’Agenzia delle Entrate ha fornito ulteriori chiarimenti in materia di riporto delle perdite fiscali per i soggetti Ires dal 2012. In particolare: la limitazione dellutilizzo fino a capienza dell80 dellimponibile di periodo contestualmente alla eliminazione del limite temporale di 5 periodi per il riporto si applica: alle perdite risultanti dalla dichiarazione dei redditi 2011 e dunque a quelle realizzate negli esercizi che vanno dal 2006 al 2010 (sono escluse quelle relative al 2005 in quanto non più riportabili) mentre resta inalterato il regime delle perdite generate dalle neoattività nei primi tre periodi di imposta, così come trattamento delle perdite riferito ai soggetti Irpef.
Pillole 16/12/2011
Cessione di ramo d’azienda – Trasferimento del plafond alla conferitaria
L’Agenzia delle Entrate, con Risoluzione n. 124 del 14/12/2011, ha fornito chiarimenti in materia di conferimento di ramo d’azienda, affermando che è possibile trasferire una parte del plafond IVA maturato dalla conferente alla conferitaria, poiché quest’ultima subentra nell’attività abituale di esportazione. Infatti, la conferitaria, acquisendo lo status di esportatore abituale, potrà effettuare acquisti senza il pagamento dell’IVA (art. 8, co. 2, D.P.R. n. 633/1972).
Pillole 16/12/2011
Istanze di rimborso – Ufficio competente
L’Agenzia delle Entrate, con Risoluzione n. 123 del 14/12/2011, ha reso noto che, in relazione alle istanze di rimborso di versamenti d’imposta non dovuti (art. 38, DPR 602/1973), l’ufficio competente è quello nella cui circoscrizione il contribuente istante aveva iscritto il domicilio fiscale al momento della presentazione della dichiarazione dei redditi (art. 31, DPR 600/1973). Per quanto riguarda il rimborso, ai sensi dell’art. 38 del DPR 602/73, che l'Ufficio al quale deve essere avanzata l'istanza, entro 48 mesi dal pagamento, è quello dell'intendenza di finanza nella cui circoscrizione ha sede il concessionario presso il quale è stato eseguito il versamento.
Pillole 16/12/2011
Acquisto di beni in leasing – Il rimborso IVA spetta alla società concedente
L’Agenzia delle Entrate, con Risoluzione n. 122 del 13/12/2011, ha stabilito che il rimborso dell’IVA per l’acquisto di beni da parte delle società di leasing spetta esclusivamente alla società concedente, in quanto essa è giuridicamente proprietaria del bene. Ai fini dell’applicazione dell’art. 30, co. 2, lett. c), D.P.R. n. 633/1972, infatti, ciò che rileva è la proprietà giuridica del bene ammortizzabile e la sua teorica ammortizzabilità, indipendentemente da un suo effettivo ammortamento.
Info Fisco 220 / 1114/12/2011
Omaggi di Natale
le prossime festività di Natale rappresentano loccasione per riepilogare il trattamento fiscale degli omaggi.