Sei in: Home > Le risposte ai Quesiti > Fattura elettronica: emissione nota di variazione per codice imponibile errato e mancata indicazione ritenuta d’acconto
Per poter accedere al contenuto devi autenticarti e essere abbonato a questo servizio o, se possibile, averlo acquistato.
Pubblicato il 05-02-2019 alle 02:00

Fattura elettronica: emissione nota di variazione per codice imponibile errato e mancata indicazione ritenuta d’acconto

Fattura elettronica: emissione nota di variazione per codice imponibile errato e mancata indicazione ritenuta d’acconto

DOMANDA

Un srl cliente  ha redatto delle fatture elettroniche indicando erroneamente, nel formato XLM: 1°) cod.N1, imponibile escluso art. 15, in luogo del cod. (esatto) N4 imponibile esente art. 10; 2°) omettendo  l'applicazione della ritenuta d'acconto con relativi dati ovvero tralasciando di indicare sia il Tipo, sia l'Importo, sia l'Aliquota e sia la Causale.

Si chiede: 1°) se  va redatta prima una nota di accredito cod. documento TD04, di pari importo , indicando sull'apposito campo N1 e poi o a) una nota di debito cod. TD05, indicando N4 oppure b) una nuova fattura cod. TD01( in quest'ultimo caso però le fatture emesse sarebbero 2)?? Il problema nasce dal fatto che non mi risulta possibile redigere un'unica nota di variazione indicando sia un importo in accredito  N1 e  lo stesso in addebito N4.

2°) come  la fattura elettronica originaria erronea può essere oggetto di rettifica /integrazione relativamente all'omissione di tutti i dati della ritenuta d'acconto? Si tenga presente che talune fatture, corrette per quanto riguarda l'Iva, presentano solo questo tipo di errore/omissione.