Tutti i contenuti
Info Flash Fiscali 303 / 1523/12/2015

Flash - Bonus immobili destinati a locazione - Ulteriori modalità attuative

Per l’acquisto/costruzione di unità immobiliari da destinare a locazione, effettuati dal 01/01/2014 al  31/12/2017, da parte di privati,  è possibile usufruire di una specifica deduzione dal reddito complessivo.

In particolare, con la recente pubblicazione in GU del  DM 8/09/2015, il MIT ed il MEF hanno definito le “ulteriori modalità attuative”, stante la “necessità di fornire ai contribuenti un’informazione completa sui soggetti legittimati, sui titoli abilitanti, sui termini previsti e sugli adempimenti amministrativi …”.

Nello specifico, il Decreto precisa, tra l’altro, che:

  • il limite di spesa pari a € 300.000 è comprensivo dell’IVA;
  • il termine di 6 mesi entro il quale deve iniziare la locazione decorre dalla data di acquisto ovvero, per le unità immobiliari costruite, dalla data di rilascio del certificato di agibilità o di formazione del silenzio  assenso. Per gli immobili acquistati prima del 3/12/2015 il termine decorre da tale data;
  • in assenza di accordi sul “canone concordato” ci si riferisce a quanto previsto nel Comune similare più vicino;
  • in caso di cessione/successione ereditaria dell’immobile agevolato, la deduzione si trasferisce al nuovo proprietario al sussistere delle condizioni richieste.
File allegati:
RF303_flash_BONUS_IMMOBILI_LOCAZIONE_MODALITA_ATTUATIVE.pdf
Per continuare la lettura...
Sei già registrato? Accedi
Tool Applicativi 10/03/2024
Sospensione dell'ammortamento nel triennio 2020-2023
Il tool determina: il nuovo piano di ammortamento in applicazione della "sospensione" dell'ammortamento degli esercizi dal 2020 al 2022 le imposte differite e la riserva indisponibile, con le variazioni da effettuare di anno in anno (in relazione sia alla sospensione totale/parziale che alla allungabilità o meno della vita utile residua del bene), secondo quanto chiarito dal Doc. Interpretativo OIC n. 9/2021 (l'operazione risulta particolarmente complessa nel caso di differenti scelte nei vari anni).
Videoconferenze Master 09/05/2024
Delega Riforma del Fisco: Stato di attuazione
Videocorso del: 09 Maggio 2024 alle 10.00 - 12.00 (Durata 2 hh) Cod. 219284 Accreditato ODCEC Patti (Me) - (crediti n 2) Solo partecipazione Live Relatori: Dott. Ernesto Gatto Istruzioni per la visione della Videoconferenza: Il giorno stesso della Videoconferenza, 2h e 1h prima dell'inizio programmato verrà inviata e-mail contenente il link per la visione della diretta, servirà premere il bottone blu "partecipa al webinar" (nell'e-mail) qualche minuto prima dell'inizio.
Info Fisco 052 / 2416/04/2024
Perdite di bilancio 2023 – La gestione alla luce della dottrina
Gli obblighi di ricapitalizzazione al ricorrere di perdite di bilancio, dopo un periodo di sterilizzazione facoltativa quinquennale delle perdite realizzate dal 2020 al 2022, torna ad essere quella ordinaria, che distingue tra le perdite (incluse quelle pregresse) superiori a 1/3 del capitale sociale che: portano o meno il capitale sociale al di sotto del minimo legale o mantengono il capitale al di sopra del minimo legale differenziandone il relativo trattamento. Quest’anno non si potrà, pertanto, sospendere gli effetti della eventuale perdita 2023; tuttavia, tra le perdite pregresse che assumono rilevanza per gli obblighi di cui sopra non rientrano ancora quelle sterilizzate.
Quesiti16/04/2024
credito d'imposta per adeguamento RT alla lotteria degli scontrini
Buongiorno, alcune aziende hanno provveduto ad adeguare il registratore di cassa alla lotteria degli scontrini prima del 2 ottobre 2023 ed hanno pagato la fattura a dicembre 2023 o gennaio 2024. Possono beneficiare del credito d'imposta Altre aziende invece hanno ricevuto la fattura datata dopo il 2 ottobre 2023 ed hanno provveduto a pagarla a novembre/ dicembre 2023 o gennaio 2024.
Quesiti16/04/2024
Iscrizione Gestione Inps Commercianti
Buonasera, con la presente siamo a chiedere se i soci di una società a responsabilità limitata non iscritta all'albo artigiani che esercita le seguenti attività "installazione, riparazione, manutenzione di impianti elettrici civili ed industriali (Ateco 43.21.01); Installazione riparazione, manutenzioni impianti elettronici (Ateco 43.21.02); installazione, riparazione, manutenzioni impianti idraulici, di riscaldamento e di condizionamento nonché stufe e camini (Ateco 43.22.01); lavori edili (Ateco 43.39.01); pulizia canne fumarie (Ateco 81.22.02) siano obbligati all'iscrizione alla gestione Inps Commercianti. L'iscrizione ci risulta obbligatoria per il socio dell'impresa che operi nel settore del commercio, o nel settore del terziario e del turismo e le attività esercitate non ci risultano appartenere a tali settori.
Fisco passo per passo 16/04/2024
Redditi 2024 - in GU il Decreto contenente la revisione a 88 ISA; confermate le cause di eslcusione 2023
Nella GU del 15/04/2024 è stato pubblicato il DM 189/03/2024, contenente l’aggiornamento di 88 indici sintetici di affidabilità fiscale in vigore a partire dal periodo d’imposta 2023, che rappresentano le evoluzioni di altrettanti indici già approvati con decreto del MEF del 21 marzo 2022. Il decreto si è reso necessario tenuto conto dell’aggiornamento della classificazione delle attività economiche Ateco 2007 predisposto per la produzione e la divulgazione di dati statistici a partire dal 1 gennaio 2022.
Quesiti16/04/2024
INTERESSI NON DEDUCIBILI ROLL
Buongiorno. Per la prima volta ci troviamo nella situazione di cui all'allegato (elevati interessi passivi e basso Roll).
Info Flash Fiscali 072 / 2416/04/2024
La cessione dei crediti d'imposta per il turismo
L'Agenzia delle Entrate ha approvato il modello e le modalità di comunicazione: della cessione del credito d’imposta riconosciuto alle imprese turistiche per interventi di riqualificazione e alle agenzie di viaggio/tour operator come bonus digitalizzazione. Il credito d’imposta spetta per l’importo riconosciuto dal Mibact ed è consultabile sul cassetto fiscale.
Fisco passo per passo 16/04/2024
Commercialista incompatibile la locazione breve "imprenditoriale" anche se finalizzata alla gestione patrimoniale
Con il PO 25/2024 è stato evidenziato che: l'attività di locazioni brevi svolta in forma "imprenditoriale" è incompatibile con l'attività di commercialista. Come noto, si definiscono "locazioni brevi", ex art. 4, DL n. 50/2017, i contratti di locazione di immobili ad uso abitativo di durata non superiore a 30 giorni, ivi inclusi quelli che prevedono la prestazione dei servizi di fornitura di biancheria e di pulizia dei locali, stipulati da persone fisiche, al di fuori dell’esercizio di attività d’impresa, direttamente o tramite soggetti che esercitano attività di intermediazione immobiliare, ovvero soggetti che gestiscono portali telematici, mettendo in contatto persone in cerca di un immobile con persone che dispongono di unità immobiliari da locare.
Notizie Flash 16/04/2024
Via libera a DDL di ratifica delle Convenzioni contro le doppie imposizioni con la Libia e Cina
Nel CDM del 15/04/2024 sono stati approvati tre progetti di legge di ratifica delle Convenzioni contro le doppie imposizioni siglate rispettivamente con la Libia, con il Liechtenstein e con la Repubblica Popolare cinese. Nel primo e nel terzo caso esistevano già disegni di legge approvati nel 2021 e nel 2022, poi decaduti a causa della fine della legislatura.
L’evoluzione della Giurisprudenza 16/04/2024
In caso di contestazione del curatore per l’ammissione al passivo non basta l’estratto di ruolo
Non basta il deposito dell'estratto di ruolo per ammettere al passivo il credito tributario o previdenziale contestato dal curatore fallimentare. A supporto della pretesa dell’amministrazione finanziaria è necessaria quindi la produzione della cartella di pagamento notificata.
L’evoluzione della Giurisprudenza 16/04/2024
Legittima la notifica dell’accertamento al legale rappresentante solidalmente responsabile con l’asd
Legittima la notifica dell’avviso di accertamento ad un solo soggetto coobbligato che ha agito in nome e per conto dell’associazione sportiva dilettantistica. La responsabilità solidale risponde allo scopo di offrire all’amministrazione finanziaria una garanzia patrimoniale ulteriore.
L’evoluzione della Giurisprudenza 16/04/2024
Deducibili i costi per operazioni soggettivamente inesistenti solo se il contribuente prova inerenza, effettività e competenza
Non basta che i costi siano documentati nelle fatture passive di operazioni soggettivamente inesistenti affinché risultino deducibili, anche alla luce dello ius superveniens di cui all’art. 8 dl 16/2012. Spetta al contribuente dimostrare l’effettività, l’inerenza, la competenza e la certezza di tali costi sostenuti.
Fisco passo per passo 16/04/2024
Assosoftware - proposta di determinazione dei righi P04 e P05 DEL CPB
Assosoftware con una nota ha esposto delle proposte di semplificazione per determinare i righi P04 e P05 del CPB. Riferiferendosi al dettato letterale delle istruzioni (vedi stralcio modello e istruzioni in calce), la determinazione dei citati righi richiederebbe un calcolo partendo da valori contabili, spesso non previsti in modo analitico nemmeno nel PdC, con l'ulteriore complicazione di non poter controllarne direttamente la provenienza.
Fisco passo per passo 16/04/2024
Bonus contro l'usa e getta - definite le procedure operative
Con il DM 04/03/2024, pubblicato sulla GU 87 del 13/04/2024, sono state definite le disposizioni attuative del credito d’imposta finalizzato a promuovere l’acquisto e l’utilizzo di materiali e prodotti alternativi a quelli in plastica monouso, previsto dall’art. 4 comma 7 del DLgs. 196/2021. Il credito d’imposta è riconosciuto alle imprese che acquistano e utilizzano prodotti della tipologia di quelli elencati nell’allegato al DLgs. 196/2021, Parte A e Parte B, che sono riutilizzabili o realizzati in materiale biodegradabile e/o compostabile, certificato secondo la normativa UNI EN 13432:2002.
Quesiti15/04/2024
fatture acquisto ricevute in ritardo
Buonasera, una Spa il 1 gennaio 2024 entra nel gruppo IVA Y. A marzo 2024 riceve nello SDI fatture d'acquisto datate luglio 2023, nelle quali risulta l'indicazione del codice fiscale e partita iva della Spa e non la partita iva del Gruppo: si tratta infatti di una dimenticanza del fornitore che non ha trasmesso nei termini le fatture datate 2023.