Sei in: Home > Info Fisco 2020 > Decreto Semplificazioni - La conversione in legge
Per poter accedere al contenuto devi autenticarti e essere abbonato a questo servizio o, se possibile, averlo acquistato.
Pubblicato il 22-09-2020

Decreto Semplificazioni - La conversione in legge

Decreto Semplificazioni - La conversione in legge

Recentemente è stato convertito il DL 76/2020, che ha confermato la maggior parte delle misure di semplificazione previste dal decreto originario, illustrate nelle RF 132/2020 ed RF 133/2020..

Nell’ambito delle misure confermate, introdotte e modificate, si segnalano le seguenti:

  • misure confermate:
  • esclusione dell’operatore economico dalla procedura di appalto pubblico: è prevista in caso di inottemperanza agli obblighi relativi al pagamento di imposte, tasse o contributi previdenziali;
  • validità del DURC: quando non si applica la proroga dei DURC prevista dal DL Cura Italia;
  • identità e domicilio digitale e accesso ai servizi digitali;
  • piattaforma per la notifica digitale degli atti della P.A.;
  • termine per l’espropriazione;
  • verifica dell’identità;
  • notifica e comunicazione telematica degli atti;
  • cancellazione dal Registro Imprese e dall’albo degli enti cooperativi; si registrano alcune modifiche alle norme del C.C. riguardanti il bilancio finale di liquidazione e la cancellazione della società;
  • territorialità IVA imbarcazioni da diporto;
  • misure introdotte:
  • riscossione degli enti locali: accesso ai dati e informazioni dell’Anagrafe tributaria;
  • semplificazione sulle richieste di gratuito patrocinio: è previsto il deposito telematico delle istanze;
  • buoni pasto elettronici: agli esercizi convenzionati va garantito un unico terminale di pagamento;
  • misure modificate:
  • verifiche antimafia: le modifiche di rilievo riguardano il periodo di applicazione delle semplificazioni previste e il termine per completare le ulteriori verifiche per rilasciare la documentazione antimafia;
  • ammissione ai benefici fondo del Gasparrini per le cooperative edilizie a proprietà indivisa: l’unica modifica attiene alla sospensione delle rate di mutuo per il periodo di 6 mesi;
  • domicilio digitale per imprese e professionisti: le uniche modifiche attengono all’assegnazione d’ufficio da parte del Registro Imprese di un nuovo e diverso domicilio digitale;
  • aumenti di capitale: vengono previste delle misure transitorie con riguardo alle delibere di aumento del capitale sociale la cui applicazione viene estesa anche alle SRL.

Per continuare la lettura ...

Acquista l'accesso

Acquista l'accesso a questo contenuto.

7.00 € Acquista

Abbonati

Ottieni l'accesso completo a tutti i nostri contenuti e ad altri servizi.

Scopri i nostri abbonamenti
oppure accedi