Sei in: Home > Info Fisco 2020 > Appalti Labour intensive e ritenute - Chiarimenti dell’Agenzia
Per poter accedere al contenuto devi autenticarti e essere abbonato a questo servizio o, se possibile, averlo acquistato.
Pubblicato il 17-02-2020

Appalti Labour intensive e ritenute - Chiarimenti dell’Agenzia

Appalti Labour intensive e ritenute - Chiarimenti dell’Agenzia

L’Agenzia entrate ha di recente fornito chiarimenti sulla disciplina dei controlli introdotta dal 2020 nell’ambito dei contratti di appalto/subappalto “Labour intensive”. Tra i chiarimenti più significativi si cita quanto segue:

  • limite di €. 200.000: va valutato in relazione al primo rapporto committente appaltatore principale
  • presupposti: si effettuano autonomamente tra una parte contrattuale e la sua controparte (es.: l’appaltatore principale valuterà i requisiti in relazione alla situazione di ciascun singolo subappaltatore)
  • prevalenza manodopera: il costo delle retribuzioni eccede il 50% del prezzo complessivo del contratto
  • beni strumentali: rilevano quando si tratta di beni indispensabili per l’esecuzione dell’opera e il loro utilizzo non è meramente occasionale
  • controlli: il committente deve effettuare un controllo su retribuzione oraria e calcolo delle ritenute che non devono risultare manifestamente incongrue, oltre al controllo sul divieto di compensazione.

Per continuare la lettura ...

Acquista l'accesso

Acquista l'accesso a questo contenuto.

7.00 € Acquista

Abbonati

Ottieni l'accesso completo a tutti i nostri contenuti e ad altri servizi.

Scopri i nostri abbonamenti
oppure accedi