Sei in: Home > Info Fisco 2016 > Speciale collegato - Voluntary disclosure BIS – Le novita’
Per poter accedere al contenuto devi autenticarti e essere abbonato a questo servizio o, se possibile, averlo acquistato.
Pubblicato il 22-12-2016 alle 11:01

Speciale collegato - Voluntary disclosure BIS – Le novita’

Il DL 193/2016 convertito ha introdotto delle nuove disposizioni in materia voluntary disclosure; rispetto alla versione originaria, si registrano 3 principali novità:

aderenti alla “prima” disclosure – sanatoria quadro RW: per i contribuenti che hanno aderito alla prima procedura di collaborazione senza aver poi compilato il quadro RW per i periodi 2014 e 2015, non si applicano le sanzioni a condizione che tali adempimenti (compilazione del quadro RW) siano eseguiti entro 60 gg dall’entrata in vigore della legge di conversione del DL 193/2016

soggetti ammessi: al divieto di accesso alla voluntary-bis per gli aderenti alla “prima” si applicano le seguenti deroghe: coloro che hanno già aderito alla prima versione:

  •       della voluntary “internazionale”: possono ora aderire alla nuova voluntary “nazionale”
  •       della voluntary “nazionale”: possono ora aderire alla nuova voluntary “internazionale”

contanti e valori al portatore all’estero (cassette di sicurezza): si presumono (salvo prova contraria) derivare da redditi evasi (presunzione di imponibilità integrale) conseguiti, in quote costanti, nell'anno 2015 e nei 4 periodi precedenti.  E’ necessario l’inventario reso da un notaio.

Autoliquidazione: debito d’imposta e relative sanzioni andranno liquidate dal contribuente.

Nuovi termini per la disclosure-bis:  

  •        le istanze vanno presentate entro il 31/07/2017
  •        documenti e informazioni relativi alla procedura vanno presentati entro il 30/09/2017
  •        le somme dovute (1° di 3 rate di pari importo, o soluzione unica) vanno versate entro il 30/09/2017 (divieto di compensazione); il mancato versamento anche di una rata, inficia l’intera procedura

Rimangono confermati i seguenti principi:

cumulo giuridico alle sanzioni: si applica separatamente per ciascun tributo e ciascun periodo

antiriciclaggio: sono confermati i relativi obblighi in capo ai professionisti che assistono i clienti.