Sei in: Home > Scadenziario > 2019-06-17 > Banche e Poste - Ritenute su depositi
Scadenza: 2019-06-17

Banche e Poste - Ritenute su depositi

Le aziende e gli istituti di credito con esercizio coincidente con l’anno solare, Poste italiane Spa e Cassa depositi e prestiti Spa devono versare la prima rata di acconto delle ritenute alla fonte sugli interessi e altri proventi corrisposti ai titolari di conti correnti e di depositi.

Il versamento va eseguito tramite il modello F24 con modalità telematiche, indicando i codici tributo:

  • 1028    ritenute su interessi, premi e altri frutti corrisposti da aziende e istituti di credito
  • 1029    ritenute su interessi e redditi di capitale diversi dai dividendi dovuti da soggetti non residenti.

 

I modelli F24 con saldo finale pari a zero e quelli con utilizzo di crediti in compensazione orizzontale vanno presentati unicamente tramite i servizi “F24 web” o “F24 online”  dell’Agenzia delle entrate, attraverso il canale Entratel, oppure rivolgendosi a un intermediario abilitato. Nelle altre ipotesi sono utilizzabili anche i servizi di internet banking di banche, Poste italiane, agenti della riscossione e prestatori di servizi di pagamento.