Sei in: Home > Scadenziario > 2019-05-31 > Definizione agevolata liti pendenti
Scadenza: 2019-05-31

Definizione agevolata liti pendenti

I contribuenti che intendono avvalersi della definizione agevolata delle controversie tributarie in cui è parte l’Agenzia delle entrate devono presentare la relativa “Domanda di definizione agevolata delle controversie tributarie pendenti” e pagare gli importi dovuti per il perfezionamento.


La domanda va presentata in via telematica direttamente dall’interessato, abilitato ai servizi telematici dell’Agenzia delle entrate, o incaricando un intermediario oppure recandosi presso un qualsiasi ufficio territoriale dell'Agenzia.

Il pagamento deve essere eseguito con modello F24, indicando i codici tributo:


- PF30 Iva e relativi interessi
- PF31 Altri tributi erariali e relativi interessi
- PF32 Sanzioni relative ai tributi erariali
- PF33 Irap e addizionale regionale all’Irpef e relativi interessi
- PF34 Sanzioni relative all’Irap e all’addizionale regionale all’Irpef
- PF35 Addizionale comunale all’Irpef e relativi interessi
- PF36 Sanzioni relative all’addizionale comunale all’Irpef.