Sei in: Home > L’evoluzione della Giurisprudenza > La notifica dell’appello al difensore revocato è nulla
Per poter accedere al contenuto devi autenticarti e essere abbonato a questo servizio o, se possibile, averlo acquistato.
Pubblicato il 13-03-2018 alle 02:00 - Autore: Redazione Fiscale

La notifica dell’appello al difensore revocato è nulla

La notifica dell’appello al difensore revocato è nulla

È nulla e non inesistente, e pertanto può essere rinnovata, la notifica dell’appello al precedente difensore revocato e non a quello nuovo nominato già nel primo grado di giudizio. Ciò in quanto il luogo in cui la notificazione del ricorso per cassazione viene eseguita non attiene agli elementi costitutivi essenziali dell'atto, pertanto i vizi relativi alla individuazione di detto luogo, anche qualora esso si riveli privo di alcun collegamento col destinatario, ricadono sempre nell'ambito della nullità dell'atto, come tale sanabile, a seguito della costituzione della parte intimata (anche se compiuta al solo fine di eccepire la nullità), o in conseguenza della rinnovazione della notificazione, effettuata spontaneamente dalla parte stessa oppure su ordine del giudice ai sensi dell'art. 291 c.p.c.

Lo ha stabilito la Cassazione con ordinanza 5133 dello scorso 5 marzo con cui ha accolto il ricorso di una società cassando la pronuncia impugnata anche se con motivazione differente rispetto a quanto dedotto dalla ricorrene.