Sei in: Home > L’evoluzione della Giurisprudenza > Sisma Sicilia: anche il lavoratore dipendente può richiedere il rimborso delle ritenute
Per poter accedere al contenuto devi autenticarti e essere abbonato a questo servizio o, se possibile, averlo acquistato.
Pubblicato il 12-01-2018 alle 02:00 - Autore: Redazione Fiscale

Sisma Sicilia: anche il lavoratore dipendente può richiedere il rimborso delle ritenute

Sisma Sicilia: anche il lavoratore dipendente può richiedere il rimborso delle ritenute

In tema di misure di sostegno ai soggetti colpiti dal sisma del dicembre 1990 nelle province di Catania, Ragusa e Siracusa, è legittimato a richiedere all'Amministrazione finanziaria il rimborso di quanto già versato a titolo di imposte negli anni 1990, 1991 e 1992, e ad impugnare l'eventuale rifiuto dinanzi al giudice tributario, non solo il soggetto che ha effettuato il versamento (cd. sostituto d'imposta) ma anche colui che ha percepito le somme assoggettate a ritenuta (cd. sostituito d'imposta), atteso che quest'ultimo è il beneficiario diretto del provvedimento agevolativo in questione.

Lo ha ribadito la Cassazione con ordinanza n. 232 dell’8 gennaio 2018 che fa seguito ad un’altra recente pronuncia di fine 2017, la n. 29382 dello scorso 7 dicembre. In quel caso si sostenne che la legittimazione dei sostituiti è stata confermata dall'art. 16-octies di. 91/2017, conv. l. 123/2017 che ha testualmente incluso nel perimetro di godimento del beneficio ex art. 1, comma 665, l. 190/2014 i titolari di redditi di lavoro dipendente nonché i titolari di redditi equiparati e assimilati a quelli di lavoro dipendente in relazione alle ritenute subite (cfr. Cass. 17472/2017 e 15026/2017).